bcentric
00

Consigli per generare una relazione con il target

Il panorama del marketing si è evoluto in modo significativo negli ultimi dieci anni, offrendo opportunità apparentemente infinite per coinvolgere il proprio pubblico.
Attenzione, però.

Da un lato, i consumatori, così immersi in un universo ricco di canali e di contenuti, corrono il rischio di restarne confusi.
Per contro, gli esperti marketing, per farsi notare, puntano alla personalizzazione estrema, finendo, a volte, con il disorientare il proprio target.
Molte aziende, per paura di fallire, restano ferme nella zona di comfort. Altre, distribuiscono messaggi di vario tipo (senza una logica) su più canali con la speranza di interagire con il cliente attuale e potenziale.

Approcci validi? Secondo noi no (in questo articolo vi spiegheremo il perché).

Prima però facciamo due passi indietro, alla fine del 2021 il 43% degli operatori marketing ha dichiarato come sia difficile attirare l’attenzione dei clienti. Ecco che sorge una domanda: cosa fare per emergere?

Ecco a voi quattro suggerimenti per mettere al centro il cliente con le sue necessità.

  1. Definisci il messaggio giusto per il pubblico che vuoi colpire: l’80% dei clienti richiede un approccio su misura, il 63% ammette di essere infastidito dai brand che veicolano contenuti generici. Il consumatore cerca la personalizzazione. Google, ad esempio, vede una media di 2,5 miliardi di visite all’anno da parte di utenti che desiderano visualizzare o modificare il modo in cui gli annunci vengono personalizzati per loro. Quindi, prima di proporre un piano di azione, devi conoscere il pubblico di riferimento, ti darà indicazioni sulle parole più opportune da usare, sul tono di voce, sul tipo di value proposition, ecc. I brand che veicolano il messaggio corretto al target hanno una crescita media tra il 5-8% del ROI e un aumento del 10% delle vendite.
  2. Cerca di capire quando il tuo pubblico è più ricettivo: il 32% delle persone dichiara di sentirsi sopraffatto dalla marea di contenuti disponibili e si pensa che questo dato possa crescere. Di conseguenza la soglia dell’attenzione continua a diminuire, cosa possono fare le aziende per contrastare ciò?

    Prima di tutto devono agganciare i clienti; in passato era il cliente a raccogliere informazioni sul brand e a mandargli un segnale, ora è tutto l’opposto. Il 51% degli utenti dichiara di aspettare che sia il brand a fare la prima mossa, vogliono supporto, risoluzione ai problemi e un’interazione attiva con l’azienda. Per soddisfare queste richieste i brand devono attivare canali di ascolto, inviare le comunicazioni nei momenti migliori e trovare quando il pubblico è propenso ad ascoltare.

  3. Scopri dove il target trascorre la maggior parte del tempo: sapere quando entrare in contatto con il pubblico di destinazione è importante tanto quanto sapere quale canale utilizzare. Non avere la frenesia di creare un seguito su quello che potrebbe essere il prossimo social di successo; a volte può oscurare l’importanza di incontrare il tuo pubblico dove si trova già.

    Piuttosto che esagerare tentando di dominare ogni canale, identifica dove i segmenti di pubblico trascorrono la maggior parte del loro tempo e concentra gli sforzi lì. Si avrà molto più successo connettendoti con 100 persone attente di quanto non ne potresti avere cercando di attirare l’attenzione di 1.000 persone disattente.

  4. Allinea i contenuti della tua comunicazione con il contesto nel quale queste vengono fruite, assicurandoti che portino valore a quel pubblico. Per farlo bene, considera i tipi di contenuti che il tuo pubblico consuma sui canali che frequenta di più, quindi pubblica annunci e contenuti che si allineino strettamente e in modo autentico con tali informazioni. Questo passaggio finale può spesso essere il compito più difficile. Infatti il 42% degli esperti di marketing vede la creazione di contenuti che si rivolgono a diversi segmenti di clienti come la sfida più grande. Per affrontarla inizia con l’identificare il tuo segmento di clienti più importante ed inizia da loro.

L’implementazione dei quattro suggerimenti ti aiuterà a concentrare i tuoi sforzi e a ottenere risultati migliori. L’essenziale è conoscere il tuo pubblico, quindi, il primo passo è di costruire una visione completa ed attuabile del tuo cliente.

 

Vuoi restare aggiornato sui trend in ambito marketing e comunicazione?

Iscriviti alla nostra newsletter





    Ai sensi e per gli effetti degli artt. 6, 7, 12, 13 del Reg. UE 2016/679 – GDPR, cliccando su “Invia”, dichiaro di aver preso visione dell’informativa per il trattamento dei dati personali per la finalità di attività di marketing diretto

    Acconsento