bcentric
00

Direct Marketing: le fasi, gli strumenti e le opportunità per le aziende di oggi

Il Direct marketing è una delle azioni più gettonate dalle agenzie ed è anche definito “one to one marketing” perché ti rivolgi ad un gruppo specifico di clienti o potenziali. Alla base di questa attività c’è una profilazione accurata che prende in esame: le caratteristiche socio-demografiche, gli interessi e le abitudini di acquisto del target per costruire comunicazioni personalizzate sulla base degli obiettivi da raggiungere.

I vantaggi del Direct Marketing online

Il Direct marketing è tradizionale o digitale e può capitare che vengano usati entrambi secondo i bisogni rilevati. Negli ultimi anni è molto richiesto e apprezzato il DM digitale che offre le seguenti opportunità:

  • Distribuire il messaggio in pochi minuti e monitorare in tempo reale la campagna;
  • La numerosità del target è vasta e viene colpita in poco tempo;
  • I costi sono bassi, rispetto al Direct marketing tradizionale o ad altre forme di pubblicità;
  • Strumenti di analytics capaci di capire cosa è andato storto in una campagna e indicare il modo migliore di procedere;
  • Un passaparola immediato grazie alla presenza dei social media.

Direct Marketing: i passaggi importanti da seguire

Ecco le fasi:

  • Individuare gli obiettivi chiave
  • Selezionare il target da colpire (caratteristiche anagrafiche, residenza geografica, interessi ecc);
  • Delineare la strategia ad hoc per ogni singolo cluster di utenza e gli strumenti e canali da usare;
  • Generare e distribuire contenuti stimolanti e personalizzati;
  • Monitorare le performance e rilevare nuove opportunità future.

La pre-condizione per una campagna di Direct Marketing è quella di disporre di un database con i contatti. Dati preziosi che possono essere reperiti in due modi:

  • Da fonti esterne, si acquistano o noleggiano delle liste utili per implementare la propria strategia di DM;
  • Si crea un CRM in modo semplice e immediato semplicemente richiedendo ai clienti la compilazione di moduli cartacei o digitali (qui verranno raccolti dati anagrafici, mail ecc).

Queste informazioni devono avere alla base l’autorizzazione del GDPR, cioè permettere l’invio di comunicazioni commerciali al cliente. È cruciale puntare su pochi contatti di valore in modo che i feedback vengano analizzati di volta in volta.

Gli strumenti del Direct Marketing, e le loro specificità:

  1. E-mail: un contenuto “su misura” per il cliente storico, e per quello appena ingaggiato. Il messaggio deve essere coerente con il brand e lo stile di comunicazione prescelto. L’e-mail marketing permette una reportistica veloce e attenta.
  2. Gli SMS: facili da inviare, raggiungono moltissime persone e possono tenere aggiornata l’utenza su eventi, offerte lampo, iniziative speciali, ecc. Occhio però a non esagerare con la frequenza di invio, verreste percepiti come assillanti e fastidiosi.
  3. La landing page: una pagina di atterraggio dove ci sono le informazioni relative ad uno specifico prodotto e/o servizio, molte propongono: scontistiche, limited edition e news di quel gruppo e brand. Se la landing page prevede un form di contatto, questo ci permetterà di costruire un solido database (CRM), utile anche un domani.
  4. Social media adv: interagire e generare engagement con gli utenti attraverso i social network. Una strada da percorrere se si vuole dare anche un feedback a esigenze specifiche segnalate dai clienti attuali e potenziali.
  5. Mailing cartaceo: inviare un contenuto personalizzato che arriva nella casella postale del cliente (es. il Buono relativo al compleanno, sconti su specifici servizi e prodotti ecc). Una strategia molto in voga nel passato, e che sta vivendo una seconda fase ricca e interessante. Oggi infatti molti puntano al digitale e meno al cartaceo, perché non sfruttare questa opportunità? Lasciando così elementi tangibili ai clienti che ricorderanno per molto tempo.
  6. Vendita diretta: la possibilità di costruire una relazione di lunga durata con il cliente, un contatto visivo importante dove poter approfondire le performance di un prodotto e accedere a delle promozioni speciali.

Se non lo state ancora facendo, puntate al Direct marketing, una strategia capace di mantenere viva la relazione con il cliente storico e affascinare quello nuovo. Qui i contenuti sono appetibili e l’investimento è ridotto rispetto ad altri strumenti disponibili. Un’azienda che mette al centro il cliente, non sbaglia mai.


Potrebbe interessarti: E-mail marketing: tipologie, opportunità e sfide


 

Vuoi restare aggiornato sui trend in ambito marketing e comunicazione?

Iscriviti alla nostra newsletter





    Ai sensi e per gli effetti degli artt. 6, 7, 12, 13 del Reg. UE 2016/679 – GDPR, cliccando su “Invia”, dichiaro di aver preso visione dell’informativa per il trattamento dei dati personali per la finalità di attività di marketing diretto

    Acconsento