bcentric
00

Qualche suggerimento per realizzare uno shop online di successo

Secondo un’indagine condotta dall’Osservatorio eCommerce B2C Netcomm – School of Management del Politecnico di Milano nel primo trimestre di quest’anno gli acquisti online degli italiani hanno raggiunto il valore di 45.9 miliardi di euro, crescendo del 14% rispetto al 2021. I dati sono chiari, non possiamo fare a meno dell’e-commerce, ma come realizzarne uno di successo?

In questo articolo vi daremo 11 consigli per lanciare un negozio online. Pronti? Iniziamo:

  1. Investi nelle chatbot (AI): è un servizio di messaggistica istantanea che ti aiuta a gestire abilmente le conversazioni con gli utenti. Potrai ridurre i tempi, carpire interessi e preferenze e proporre la risposta più adeguata. È un servizio cruciale se si vuole impedire ai potenziali clienti di andare dai concorrenti. Questi AI chatbot consultano parecchie schede/documenti e riescono davvero a capire quali bisogni il cliente ha in quel momento. Ricorda più personalizzi l’esperienza di acquisto, più ingaggi e converti.
  2. Metti la SEO al primo posto: seleziona le migliori parole chiave e usale nei tuoi contenuti (blog, social media). Questi termini devono considerare in primis l’esigenza dell’utente, sceglierle in anticipo ti permetterà di avere un controllo maggiore sul piano editoriale.
  3. Continua a testare l’esperienza utente: un classico esempio sono gli A/B test, da fare spesso, chiaro che non potrai portare avanti il tutto manualmente ecco perché ti consigliamo di affidarti a delle piattaforme ad hoc, qualche esempio? Optimizely, VWO che ad oggi ti permettono di fare analisi sulle piattaforme, notare le differenze tra più siti, lanciare molti test in parallelo, analizzare le campagne in corso ecc. Un esempio sono le mappe di calore* utili se vogliamo capire come i visitatori interagiscano con le singole sezioni dell’e-commerce.
  4. Utilizza un servizio di backup affidabile: importanti per evitare eventuali interruzioni dello shop online, perché questo intoppo comporta la perdita dei dati utili e l’aumento dei costi. Esegui dei backup periodici che ti permettano di fare manutenzione, raccogliere informazioni e essere pronto nel caso di crash del sito, evenienza remota ma sempre possibile.
  5. Persone, Prodotto e Profitto: devi partire sempre dalle persone, da ciò che cercano, questo ti aiuterà a sviluppare il materiale di marketing ad hoc, che catturi la loro attenzione. Conoscere e rispondere a dei bisogni ti darà maggiori conversioni.
  6. Ringrazia i tuoi top clienti: motivali, fai sentire la tua presenza anche con degli sconti speciali o invia una nota di ringraziamento. Questo approccio incentiverà il passaparola positivo e genererà future conversioni (es. amici di amici che andranno sul tuo sito per raccogliere informazioni).
  7. Punta ad una navigazione facile: quando le persone visitano il tuo shop online devono trovare ciò che cercano, è un imperativo. Se la navigazione risulta lunga e contorta andranno di corsa dai concorrenti. Tutto deve essere pensato per rendere l’esperienza di navigazione veloce, semplice e che spinga all’acquisto.
  8. Seleziona un ottimo dominio, si parte dalla ricerca delle parole chiave più gettonate (quelle che vengono associate ai prodotti), il dominio deve rappresentarle in qualche modo. Una strategia utilissima per chi opera in un mercato altamente competitivo, in più porta indicizzazione, maggiore traffico e fiducia nel brand.
  9. Attira nuovi abbonati con una landing page ad hoc, una sorta di area dove le persone possono iscriversi alla tua mailing list. Arricchisci la pagina di contenuti audio, call to action ecc
  10. Scegli la piattaforma corretta, deve essere flessibile, facile da usare, innovativa (nuove funzionalità). Ti consigliamo Shopify, WooCommerce e Adobe Commerce.
  11. Migliora il momento del pagamento, un e-commerce funziona quando vende, dunque la fase dedicata all’acquisto vero e proprio è cruciale. Gli utenti devono aver accesso continuo al carrello, visualizzare in alto a destra la sezione “cassa” e poter usare differenti modalità di pagamento (carta di credito, carta di debito, PayPal, Google Pay ecc).

Sviluppare un e-commerce richiede impegno e costanza, ma se seguirete gli undici consigli su avrete un network sempre più ampio e fedele ed in più vi ritaglierete uno spazio importante nel mercato. Lo shopping online oggi è protagonista, desiderate esserlo anche voi?

*mappe di calore (heatmap) ovvero di uno strumento di analisi che permette di visualizzare graficamente le azioni che gli utenti compiono all’interno delle pagine del sito.

 

Vuoi restare aggiornato sui trend in ambito marketing e comunicazione?

Iscriviti alla nostra newsletter





    Ai sensi e per gli effetti degli artt. 6, 7, 12, 13 del Reg. UE 2016/679 – GDPR, cliccando su “Invia”, dichiaro di aver preso visione dell’informativa per il trattamento dei dati personali per la finalità di attività di marketing diretto

    Acconsento